Il Centro Sportivo Italiano 

é un’associazione senza scopo di lucro, fondata sul volontariato, che promuove lo sport come momento di educazione, di crescita, di impegno e di aggregazione sociale, ispirandosi alla visione cristiana dell’uomo e della storia nel servizio alle persone e al territorio.

Tra le più antiche associazione di promozione sportiva del nostro Paese, il Csi risponde ad una domanda di sport non solo numerica ma qualificata sul piano culturale, umano e sociale.

Da sempre i giovani costituiscono il suo principale punto di riferimento, anche se le attività sportive promosse sono rivolte ad ogni fascia di età.

Educare attraverso lo sport è la missione del Centro Sportivo Italiano. Questo è ormai consolidato nella prassi e nella coscienza dell’associazione a tutti i livelli.

Lo sport inteso dal Csi può anche essere uno strumento di prevenzione verso alcune particolari patologie sociali quali la solitudine, le paure, i timori, i dubbi, le devianze dei più giovani. Un’attività sportiva organizzata, continuativa, seria, promossa da educatori, allenatori, arbitri, dirigenti consapevoli del proprio “mandato” educativo, infatti, aiuta i giovani ad andare oltre, ad abbandonare gli egoismi e ad affrontare la strada della condivisione, della sperimentazione del limite, della conoscenza di sé.

Proprio per questo, il CSI prevede un’articolazione della proposta sportiva nel rispetto delle età e dei bisogni di ciascun atleta, permettendogli in tal modo di scoprire il meglio di sé, di imparare a conoscere il proprio corpo, a valorizzarlo, a stimarlo.

 

La storia del CSI

Il Centro Sportivo Italiano è la più antica associazione polisportiva attiva in Italia.
Nel 2014 ricorre il settantesimo anniversario dalla fondazione, che risale al 1944, su iniziativa della Gioventù Italiana di Azione Cattolica.
Idealmente si voleva proseguire l’esperienza della FASCI (Federazione delle Associazioni Sportive Cattoliche Italiane), creata nel 1906 dall’Azione Cattolica Italiana e sciolta nel 1927 dal regime fascista.
Oltre un secolo di storia, durante il quale la pratica sportiva si è trasformata da fenomeno di èlite a fenomeno di massa.
In tutti questi anni un impegno costante, una ragione di fondo semplice quanto delicatamente gravosa: sostenere uno sport che vada incontro all’uomo.

La fondazione del Centro Sportivo Italiano
Il 5 gennaio 1944, la Direzione generale dell’Azione Cattolica approvava l’iniziativa del prof. Luigi Gedda, di intraprendere la costituzione di un organismo specializzato per lo sport, con la denominazione di “Centro Sportivo Italiano”.
Pur dichiarandosi quale prosecuzione ideale della FASCI, la stessa nuova denominazione, nei confronti della precedente, voleva indicare una precisa apertura apostolica verso tutta la gioventù italiana e non più limitarsi alle sole associazioni sportive cattoliche.
Nella primavera una apposita commissione, installata dalla Presidenza centrale dell’Azione Cattolica, redige una bozza di statuto e di regolamento organico. Nell’autunno del 1944 viene approvato il primo Statuto del CSI, che pone a fondamento dell’azione associativa il fine di “sviluppare le attività sportive ed agonistiche guardando ad esse con spirito cristiano, e cioè come ad un valido mezzo di salvaguardia morale e di perfezionamento psicofisico dell’individuo”: questo sport dalla forte valenza educativa va esteso al “maggior numero possibile di individui”. È il principio cardine dell’Associazione: il CSI è promosso da cristiani, ma è aperto a tutti e collabora con quanti si impegnano per uno sport a servizio dell’uomo.
La nuova associazione, che muove i primi passi in un’Italia ancora divisa in due, afferma nella nascente Italia democratica il diritto dei cittadini ad associarsi liberamente per praticare un’attività sportiva. In un Paese interamente da ricostruire, dove anche gli impianti sportivi mostrano i segni della guerra appena terminata, lo sport del CSI si forma inizialmente all’ombra dei campanili: le sue Società sportive si coagulano attorno agli Uffici Sportivi Diocesani e sono espressione, per la maggior parte, di Parrocchie e Istituti religiosi.

Eventi nel medio campidano

Atletica
CSI Sud Sardegna

Corsa su strada Coppa Santa Chiara

  Venerdì 13 agosto a Sini (OR) si è tenuta la corsa su strada “Coppa Santa Chiara”, abbinata al campionato interprovinciale del Comitato Territoriale CSI Sud Sardegna, organizzata dalla locale

Leggi altro»
Atletica Leggera
CSI Sud Sardegna

Fase Interprovinciale di Corsa su Strada

Prosegue la ripresa dell’attività del CSI. Venerdi 13 agosto, in occasione della festività di Santa Chiara, Sini ospita la Fase Interprovinciale di corsa su strada. Per tutti i tesserati CSI

Leggi altro»

 

Codice società:

 

Password:

 

Associati

Servizi

  • Polizza Tutela legale gratuita per il Presidente e per il Consiglio Direttivo delle società sportive
  • Polizza Responsabilità Civile verso Terzi (RCT)
  • Iscrizione al Registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive dilettantistiche CONI
  • Possibilità di riconoscimento come Associazione di Promozione Sociale (Aps) e di iscrizione al RUNTS
  • Accesso gratuito alla piattaforma di Tesseramento online, per gestire in autonomia il tesseramento, i documenti, Il Registro CONI e tutte le altre pratiche
  • Utilizzo gratuito della piattaforma MyCSI, che consente l’accesso gratuito alla tessera digitale e alle convenzioni esclusive dedicate ai tesserati
  • Consulenza gratuita su procedure amministrative, assicurative, legali, fiscali, terzo settore e di privacy. Numero verde 800 953344
  • Corsi formativi per Il rilascio di qualifiche riconosciute dal Sistema Nazionale di Qualifiche dei Tecnici Sportivi (SNaQ)
  • Riconoscimento qualifiche tecniche rilasciate da altri EPS/FSN attraverso la piattaforma Percorsi
  • Corsi formativi a distanza B-learning sulla piattaforma CSI Academy (es. corso operatore Covid)
  • Convenzione SIAE dedicate a circoli e associazioni
  • Rilascio gratuito di nulla osta per la somministrazione di bevande e alimenti
  • Abbonamento annuale gratuito alla rivista FiscoSport, network di professionisti esperti in materie fiscali sportive
  • Abbonamento annuale gratuito al quotidiano Avvenire
  • Assistenza alla compilazione di bandi e progetti per ottenere facilmente contributi.
  • Supporto costante e immediato nella crescita o costituzione della tua associazione.
  • Iscrizione all’Albo regionale delle ASD

Scrivici

Tel. e Fax 070/9339312
Email: COMITATO@CSI-SUDSARDEGNA.IT
Via Trento, 39 - 09037 S. Gavino Monreale (SU)